arcangelo raguel - animaceleste.it

 

Raguel significa ‘amico di Dio’

Religioni: Ebraico, Cristiano.

Chiamato anche: Akrasiel, Raguil, Rasuil, Rufael, Suryan

 

La sua principale funzione in Cielo è sovraintendere all’operato di tutti gli altri angeli e arcangeli: si assicura che lavorino insieme in modo armonioso e ordinato, secondo l’ordine e la volontà di Dio. Per questo motivo, spesso è definito ‘l’arcangelo della giustizia e dell’equità’. Raguel ama difendere le persone sfavorite e può aiutare chi si sente disprezzato o maltrattato a essere più forte e a ottenere maggior rispetto.

L’Arcangelo Raguel è cordiale ed entusiasta, tanto che funge da ‘batteria’: in altre parole, t’infonde energia quando ti serve un po’ di carica. Se immagini di avere un amico del cuore che sia un po’ avvocato e un po’consulente spirituale, ma anche terapista e coach motivazionale, avrai un’idea dei molteplici talenti di Raguel e della varietà di ambiti in cui può aiutarti. Raguel è un amorevole gentiluomo e non interferirà mai con il tuo libero arbitrio. Ma se sei tu a chiedere aiuto, arriverà da te in un istante.

Raguel rivela: Molto spesso vedo persone che si abbattono senza accorgersi del proprio potenziale e delle opzioni che hanno a disposizione. La mia disponibilità è illimitata e non c’è motivo di provare a fare tutto da solo quando puoi contare sulla mia amicizia. Spesso lavoro in forma anonima in gruppo con gli altri aiutanti, quindi forse non ti accorgi che sono lì per sostenerti su tua richiesta. Ma stai pur certo che ci sono!

 

Ambiti d’aiuto

  • Cooperazione e armonia nei gruppi e nelle famiglie
  • Crescita delle proprie possibilità e delle proprie forze, specialmente per le persone sfavorite
  • Difesa di chi subisce trattamenti ingiusti
  • Mediazione delle controversie
  • Risoluzione dei litigi

 

Invocazione

Raguel è un prodigioso nella risoluzione dei conflitti. Se hai avuto un litigio con qualcuno e vuoi porre fine ai dissapori, chiedi a Raguel di intervenire: 

Arcangelo Raguel, chiedo un tuo intervento nella mia relazione con [nome dell’altra persona coinvolta] per portarci entrambi a un livello di pace e armonia. Ti sono riconoscente per il tuo aiuto nell’appianare le nostre divergenze con amore e spirito di cooperazione. Apprezzo il perdono che concediamo l’uno all’altro. So che la volontà di Dio è la pace eterna e, in quanto figlio di Dio, sono consapevole che entrambi siamo l’incarnazione di quella pace. Ti chiedo di aiutarci a vivere quella verità, ora e per sempre. In pace e con riconoscenza, ti ringrazio.”

 

Anima Celeste

www.animaceleste.it - bordo articolo

 

Fonte: libro Arcangeli & Maestri – Doreen Virtue (casa editrice Mylife)